Skip to content

Contratti di locazione e canoni non percepiti: fanno reddito?

Contratti di locazione e canoni non percepiti: fanno reddito?

Una recente sentenza della Cassazione, nell’ordinanza n. 31426 del 2 dicembre 2019, ha ribadito che i canoni di locazione concorrono alla formazione del reddito imponibile, a prescindere dalla loro effettiva percezione.

Nella fattispecie, un contribuente aveva omesso di dichiarare i redditi non percepiti, in quanto mai corrisposti. La Cassazione, quindi, con riferimento alla tassabilità dei canoni di locazione non percepiti, ha sancito che i giudici, nei precedenti gradi di giudizio, hanno correttamente applicato l’articolo 26 del TUIR (Testo Unico delle Imposte dei Redditi), che cita che “i redditi fondiari concorrono, indipendentemente dalla percezione, a formare il reddito complessivo dei soggetti che possiedono gli immobili a titolo di proprietà, enfiteusi, usufrutto o altro diritto reale“.
Va ricordato che il canone di locazione concorre alla formazione del reddito fondiario complessivo, e correlato alla mera titolarità del diritto reale immobiliare.

Ad ogni modo, in altre occasioni sia i Tribunali, in varie sentenze ed ai diversi gradi di giudizio, che le Commissioni Tributarie Provinciali, si sono espresse con parere contrario.

Un altro concetto ribadito dalla sentenza sopra citata è che il reddito rimane determinato sulla base della sola rendita catastale, esclusivamente a seguito della cessazione del rapporto contrattuale, sia essa per scadenza del termine, a causa di risoluzione del contratto, oppure all’atto di convalida dello sfratto a seguito di azione legale.

Inoltre, è stato sentenziato dalla Cassazione – n.12332/2019 – che, qualora vi fosse la mancata riscossione del canone a causa della morosità del conduttore, ma sia causata dalla “usurpazione” di un altro comproprietario, i canoni risultano comunque soggetti a tassazione IRPEF.

Eventuali effetti di retroattività del patto risolutorio, ad ogni modo, come da sentenza n. 348/2019, sempre della Cassazione, non sono opponibili all’Amministrazione finanziaria.

Nella speranza di esser stato esaustivo, resto sempre a disposizione per eventuali chiarimenti.

Marco Di Gaetano
MDG – Servizi Immobiliari

Contattaci ora!